Come fare per…stendere i panni

“Ma secondo te è normale mettere le mollette così come le hai messe? Questo segno non si toglierà più e mi tocca rilavarle”.

Chi ha preso un cazziatone del genere almeno una volta alzi la mano.
Ecco bravi, lo sapevo che eravamo in tanti.
Col tempo e con le cazziate si impara, ma per evitarvi tutto questo vi metto a disposizione una serie di suggerimenti che la rete offre.
Sì, perché mica è facile? 

Fonte: Flickr


Le camicie si stendono dal colletto con la molletta sugli angoli, le t-shirt sotto le ascelle, ma ho scoperto che c’è anche la teoria di stenderle dalla parte del bordo inferiore
Il problema è capire quale teoria adotta tua moglie e quindi diciamo che hai un 50% di possibilità in questo caso.
Infine consiglio di controllare il bollettino dei naviganti così avete le informazioni circa i venti, i nodi e il sole.

Per coloro che proprio non vogliono farlo vi suggerisco di far leggere alle vostre compagne questo articolo. E’ accaduto veramente e quindi è una pratica pericolosa.

Per non sbagliare però io mi affido sempre a Mamma Cettina che con i suoi video mi mostra la vera arte dei lavori domestici

P.S. Le mollette in italiano mi pare che si chiamino pinze per cui un po’ di pazienza.

4 comments

  1. Replyparole vegetali

    mi ha fatto sorridere da donna questo post.perchè io ste cose non le capisco.io stendo a caso, così come viene.ma io sono una di quelle che ha la pigna di roba da stirare.che se vengono gli amici e vanno via tardi la seram chiude la porta della sala con la tovaglia ancora apparecchiata e che non rinuncia ai suoi interessi per fare mestieri e avere una casa impeccabile.Ci sono cose più importanti.
    carino il tuo blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *