Giochiamo a stampare ricordi.

“Papà questo telefonino é nuovo?”

“Ma no, non é un telefonino. È una stampante”.
“Waaa così piccola?”
“É una stampante portatile”. 
“E possiamo stampare le foto che abbiamo fatto al mare? “
“Certo”.
“Allora ora che torniamo a casa io le voglio stampare”.
“Guarda che le possiamo stampare ora. Perciò si chiama portatile,  perché in qualsiasi posto tu ti trovi puoi avere le foto belle e pronte”.
“Dai papà stampiamo”.
“Sì, prendo il mio iPhone e lo connetto”.
“Ma possiamo stampare tutte le foto?”
“Sí, basta comprare tante confezioni di carta fotografica, ma direi di scegliere quelle più belle”.
“Ma esce da qui la foto?”
“Sí, da questa fessura piccola”.
“Allora viene una foto piccola?”
“La foto é piccola così la puoi mettere nel diario, nello zaino oppure usare come segnalibro”.
“Papà la possiamo mettere vicino al frigo quando torniamo a casa?”
“Certo, con le calamite possiamo fare proprio un bel quadretto con tante foto”. 
“Così ci ricordiamo del mare”.
“La stampante stampa le foto e il cervello stampa i ricordi”.
“Papà ma pure io nel cervello ho la stampante portatile perché mi vengono i ricordi pure ora che siamo al mare”.
P.s. Grazie a LG per averci regalato PocketPhoto. Noi ci siamo divertiti veramente. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *