PAPAOUTAI

Tout le monde sait comment on fait des bébés
Mais personne sait comment on fait des papas”“Tutti lo sanno come si fanno i bambini,
ma nessuno sa come si fanno i papà”.
Caro Stromae,
hai ragione nessuno ci dice come si fa a diventare papà.
Per le mamme è più semplice perché un po’ con l’istinto e un po’ con la tradizione che si tramanda in maniera orale da madre in figlia qualcosa riesci a saperla.
Io non ho mai sentito di padri che hanno detto ai loro figli come comportarsi durante la gravidanza o subito dopo.
Forse saremo noi i primi a consigliare, tra qualche tempo, come affrontare alcune situazioni, ma per fare questo occorre che ci tramandiamo qualche oggetto.
Le future nonne regalano lenzuolini di generazioni, cimeli portafortuna e oggetti d’oro che segnano un passaggio di testimone.
E’ in quelle circostanze che si apre la discussione sulla cura del neonato ed è in quei momenti che si dispensano saperi.
I futuri nonni invece ti danno una pacca sulla spalla come a dire: “Che Dio te la mandi buona”. (Lo dicono anche se si tratta della loro figlia)
A pensarci bene però quelle poche parole o quella vicinanza fatta di silenzi è un segno di incoraggiamento perché ci sono certe cose che forse manco si dicono e forse manco si vogliono ascoltare.
Magari darò ai miei figli alcune cose a cui tengo molto come le mie conchiglie e intorno a queste gli dirò un paio di cosette.
Col tempo ci si innamora dei propri figli e col tempo le cose da fare saranno più chiare. 
Non è facile essere papà se bisogna lavorare tutto il giorno, non è facile essere sereni per giocare se pensi a come arrivare a fine mese, non è facile vivere da papà se non ti lasci avvolgere dalle emozioni.
Caro Stromae,
ci sono papà lontani che non balleranno mai con i propri figli, ma anche figli che riconosceranno l’operato dei padri solo quando saranno davvero uomini. In questo tempo rimarranno piccoli gesti d’amore e piccole mancanze che potranno trasformarsi in montagne a secondo di quale sia il punto di vista.
Tu lo hai scritto:
Dis moi où est ton papa!
Sans même devoir lui parler, il sait ce qu’il ne va pas.
Hein sacré papa!

Dimmi dov’è tuo papà!
Anche senza dovergli parlare lui sa cosa non va.
Ah, sacro papà! 

1 comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *