Quando la mamma non può andare alla recita di Natale

Il Natale è un tempo straordinario perché sconvolge la quotidianità.recita di natale

La scelta dei regali, il traffico da evitare, le cene da preparare, ma soprattutto la recita dei figli a cui andare. 

Ma il Natale è la festa in cui nasce Gesù e anche se è una gioia, però qualche insidia sempre la nasconde. Non a caso Giuseppe e Maria non avendo trovato alloggio da nessuna parte sono stati costretti a rifugiarsi in una stalla e a partorire il bambino nella mangiatoia. 

Anche quest’anno, puntuale, è arrivata la nostra insidia: la mamma non può essere presente alla recita scolastica per motivi di lavoro. 

Mia moglie MPS ha provato in tutti i modi a trovare un’alternativa, ma questa volta non è possibile assentarsi dal lavoro. 

Sono giorni di lutto perché le osservazioni, da parte sua, sono state: 

“Non sono una buona madre”, “Come glielo spieghiamo ai nostri figli?”, “Ci saranno tutte le altre mamme e solo i miei figli non vedranno la propria”, “Da grandi avranno il trauma della recita perché  la loro mamma non è potuta andare” ed infine “Non li mandiamo a scuola il giorno della recita così non soffriranno”. 

Davanti a tanta tristezza e commozione, come solo un buon marito e padre sa fare, ho riso…e pure tanto nel tentativo di sdrammatizzare. 

Sicuramente la recita di Natale è un momento importante per i bambini, ma le mie risposte sono state: 

“Sei una brava mamma, tranquilla, ma soprattutto una mamma lavoratrice. Ai nostri figli glielo spiegheremo insieme provando a tranquillizzarli sul fatto che gli adulti hanno delle responsabilità e degli impegni che devono mantenere. Se l’assenza di un genitore nei momenti importanti di un figlio fosse un’abitudine bisognerebbe rivalutare le priorità, ma non è questo il caso. Per i traumi, non preoccuparti, che ne avranno altri  peggiori e poi, hanno sempre un padre che quel giorno sarà presente. O forse è questo il problema?”.

Un papà che non assiste alla recita di un figlio è contemplato dalla società, ma una mamma che non può esserci non è proprio previsto da nessun manuale del buon genitore. 

E’ colpa dei papa? E colpa delle mamme che non mollano? E’ colpa della società che fa finta di essere vicina alle famiglie, ma non intraprende politiche a suo favore? O è colpa del Natale che tutti gli anni ci propina la solita recitina? (fa pure rima) 

7 comments

  1. ReplyBi

    Ciao!
    Mia mamma è maestra elementare e ogni anno, per ogni festa, mi trova qualcosa da fare con la scusa del “la creativa della famiglia sei tu!” (con annessa lacrimuccia): mi ritrovo quindi a progettare lavoretti, biglietti, quest’anno ho pure dovuto dipingere i lavoretti (altrimenti il colore sarebbe finito ovunque tranne che sui lavoretti) , recuperare oggetti per la recita, crearne alcuni, cercare cd scomparsi, formattare powerpoint, presentarmi a scuola con tanto di PC (da tenere lontano da 50 manine che urlavano “e se premo questo cosa succede????”) e provare la recita beccandomi l’influenza insieme ai disegnini regalo dei bimbi per me (lungi da me pensare che un semplice disegnino donato con occhi sbrilluccichevoli e vocine che dicevano “tieni, questo l’ho fatto per te *_*” mi avrebbe portato giorni di tosse, febbre e sintomi vari)
    Bene… ora mi chiedo… ma solo a scuola di mia madre, il giorno della recita si riempie la sala di parenti fino al 47° grado? ._.


    1. Author
      ReplyFrancesco Uccello

      Ciao Bi e grazie per aver scritto. Credo che molte siano le scuole che si riempiono per le recite di Natale anche se ne conosco qualcuna che vieta ai nonni e agli zii di presenziare per problemi di spazio. Detto questo, fai bene ad aiutare tua mamma, maestra elementare. I bambini hanno bisogno di tutti per crescere e meno male che tua madre, coscienziosamente, chiede aiuto a chi ne sa più di lei (almeno nel campo manualità). Buon lavoro

  2. Pingback: Top of the post 15 dicembre | Genitorialmente


    1. Author
      ReplyFrancesco Uccello

      Grazie per aver inserito questo post tra i top del 15 Dicembre.
      Per le altre volte che non verrà messo un post di Mo te lo spiego a papà tra i top non avere nessun senso di colpa. Bastano già quelli con i figli. 🙂

  3. ReplySara

    Ciao…quest’anno è riuscita ad andare alla recita? Ci sono io nella vostra situazione per il secondo anno di fila…. sto malissimo….sono frustrata al massimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *