Accade durante le feste di Natale

Biglietto di auguri di Natale Le feste di Natale ci permettono di trascorrere più tempo con i nostri figli ed è una gioia poter essere più attento a ciò che dicono.

Per questo voglio riportarvi, in maniera fedele, qualche dialogo che in questi giorni è intercorso a casa nostra.

DIALOGO del 24 Dicembre 2014

“Papà, ma perché non possiamo restare a casa?”

“Perché la mamma deve cucinare per il cenone di stasera e abbiamo avuto divieto di dimora assoluto fino alle ore 18”.

“E che facciamo?”

“Andiamo al cinema”.

“Mi sembra una buona idea”.

“A me non tanto perché siamo fermi nel traffico da 40 minuti e non so se arriveranno mai in tempo”.

“Però mamma mia quanti papà ci sono per strada con i bambini che devono andare pure loro al cinema”.

P.S. Vorrei tanto sapere dove sono stati i papà che hanno avuto lo stesso mio divieto, grazie.

DIALOGO del 25 Dicembre 2014

“Papà, perché i nonni e gli zii ci fanno i regali, mentre tu e la mamma no?”

“Beh, veramente non è proprio così. A voi li porta Babbo Natale”.

“Sì, va bene, ma io voglio pure un regalo tuo e della mamma”.

“Tecnicamente hai ragione”.

“Tecnicamente manca un regalo”.

P.S. A casa vostra come va con la storia di Babbo Natale?

DIALOGO del 26 Dicembre 2014

“Papà, ma tu hai avuto qualche regalo che non ti piace? “

“Ma nooooo, sono tutti bellissimi e utilissimi”.

“Io ho avuto tutti i Lego che mi servivano”.

“A Natale si ricevono sempre regali giusti perché tutti sanno sempre cosa regalarti”.

“E’ proprio una fortuna”.

“Davvero una fortuna”.

P.S. Me lo dite qual è il regalo che proprio non vi è piaciuto? Dai tanto non lo legge nessuno questo blog per cui resterà fra di noi.

DIALOGO del 27 Dicembre 2014

“Papà, ho costruito la motovedetta della guardia costiera, il gommone, l’elicottero di salvataggio e un camion dei pompieri”.

“Bravissimo”.

E adesso dove li mettiamo?”

“I natanti a Mergellina, mentre l’elicottero a Capodichino”.

“E il camion dei pompieri?”

“Quello lo teniamo a portata di mano che magari c’è un’urgenza”.

“Tipo come quando uno deve andare in bagno?”

“Anche quella è un’urgenza, ma mica si può andare in bagno col camion dei pompieri?”

“No, allora io mi porto solo la pompa e il piccone caso mai si ottura qualcosa”.

P.S. Ma voi dove conservate i giochi ingombranti?

DIALOGO del 28 Dicembre 2014

“Papà, domani andiamo al museo di Paleontologia?”

“Certo, te l’ho promesso da un mese”.

“Evviva. Però mi fa male un po’ la testa”.

“E’ la stanchezza di questi giorni, basta che riposi tanto tanto così poi sei in forma”.

“Papà, ma io sento freddo”.

“E’ Natale e deve fare freddo”.

“Ma io tremo”.

“E’ Natale e mi sa che hai avuto un altro regalo: l’influenza”.

P.S. Chi di voi è a letto con la febbre? 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *