Disintossica il pensiero è Primavera

“Bambini, da oggi a casa nostra inizia la fase detox. Vale per tutti”.Disintossica-il-pensiero-mo-te-lo-spiego-a-papà

“E che cosa è?”

“Un periodo in cui non mangeremo più cose che fanno male, dobbiamo disintossicarci”.

“E perché papà?”

“Ci aspetta la prova costume, altrimenti non riusciremo neanche ad indossarli”.

“E ne compriamo dei nuovi”.

“Ma non funziona in questo modo. Se il nostro corpo è pieno di sostanze nocive mica lo possiamo cambiare o comprarne un altro? E’ il caso che facciamo un po’ di pulizia in modo da stare meglio”.

“E che dobbiamo fare?”

“Non una cosa estrema, basta eliminare quei cibi che ci creano dipendenza”.

“Niente più patatine fritte?”

“Mi dispiace, ma neanche più dolcetti la sera sul divano”.

“E il gelato?”

“Pure quello andrebbe eliminato”.

“Ma io ci penso sempre”.

“Infatti il vero problema è il pensiero del cibo, è quello che dovremmo ripulire”.

“E come si fa a non pensarci più?”

Occorre pensare dietetico, biologico, a km zero, sano, pulito”.

“Dove?”

“Bisogna stare all’aria aperta dove si può respirare aria pulita, mettere in moto il nostro corpo, fare passeggiate, andare al mare o in montagna, insomma collegare il pensiero con la natura”.
“Papà, ma a me tutte queste cose mi fanno venire sempre fame”.

“Hai ragione a noi ci vuole proprio l’elettroshock”.

In questo periodo sento ogni anno la voglia di pulire il mio corpo dalle tossine accumulate durante l’inverno. Quanto è vero che “mens sana in corpore sano”. Se non inizio a ripulire il pensiero il corpo non si mette in moto e allora addio pure prova costume.

Per la fase detox del pensiero consiglio:

  1. Meno serie tv crime, horror e simili.
  2. Un film d’amore a settimana.
  3. Sorridere alle persone che si incontra almeno una volta al giorno.
  4. Leggere un libro ogni 15 giorni (anche di 130 pagine).Logo #pensapulito
  5. Non acquistare vestiti inutili.
  6. Salutare le persone senza aspettare che siano loro a farlo.
  7. Camminare all’aria aperta concentrandosi sulla natura e non sulla brace (se sei in montagna) o sul pesce al cartoccio (se sei al mare)

 

Il post è promosso da Folletto per la campagna #PensaPulito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *