Bambino azzoppa mamma lavoratrice per farla restare a casa

Allarme: Bambino azzoppa mamma lavoratrice per farla restare a casa.Girl with cast / splint on sofa of private home

Non è un titolo di Lercio e neanche un paradosso, forse prima o poi sarà realtà.

L’altro giorno siamo andati a fare una passeggiata tutti insieme in provincia di Benevento, è tempo di sagre e di castagne, non c’è cosa più bella che visitare i paesini arroccati tra le montagne. Abbiamo mangiato mentre i bambini giocavano nei pressi di un lavatoio di fine ‘700 con il sottofondo dell’acqua che sgorgava dalle fontane. Avevamo deciso di andare quando ad un tratto MPS (che ora può diventare anche Mamma Piccola Stella) inciampa e cade: lacrime e corsa al pronto soccorso. Per fortuna niente di rotto ma solo una brutta distorsione che la costringe a qualche giorno di riposo e a camminare con le stampelle.

Il medico le prescrive cinque giorni a casa per cui non può andare a lavoro. img_5710

DA1 esclama: “Mamma, che bello che ti sei fatta male, così puoi restare a casa con noi”. Mamme lavoratrici di tutto il mondo piangete. 

I miei figli da sempre sanno che la loro mamma lavora, i miei figli amano la loro mamma, nonostante questo sarebbero felici di azzopparla
per potere stare tutto il tempo con lei.
E’ un ossimoro, ma in fondo la famiglia è un’alternanza di sentimenti contrastanti, in un momento pensi che daresti per lei la vita e in un altro che la vita te la sta facendo a pezzi, è una luce oscura, un ghiaccio bollente, un dolce amaro.

I bambini hanno meno filtri si sa, quello che pensano lo dicono ed è presto per certe sovrastrutture. Sper
iamo non diventino mai consapevoli che certi infortuni possano ritornare utili per avere una mamma tutto il tempo a casa per sé. Eppure io, per lavoro che faccio, sono a casa per molto tempo, ma avere il profumo della mamma in giro non è la stessa cosa. 

Io intanto farei attenzione a sgambetti, spinte e cose messe sui vostri passi per farvi cadere. 

Ho già sentito di gruppi di bambini che vanno in giro travestiti per non farsi riconoscere a malmenare le mamme lavoratrici. 

Ah se potessimo tutti non lavorare, sarebbe davvero una società migliore, forse.

P.S. Ai bambini non intessa la parità, loro vogliono solo a mammà

1 comment

  1. Replyeve

    Come al solito, il tuo registro ironico contiene delle sacrosante verità che nessun trattato psico-pedagogico sosterrebbe e che invece dovrebbero ammettere tutti! saluta Mia Piccola Stella, che ha il sostegno di tutti noi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *