Come scegliere una maschera subacquea per snorkeling

Come scegliere una maschera subacquea per fare snorkeling?

La scelta di una maschera subacquea per fare snorkeling è una delle avventure a cui molti genitori vanno incontro in questo periodo.

Ho visto bambini arrivare alla cassa con una maschera che gli stava come un casco da moto o continuare a parlare con i genitori nonostante il boccaglio stretto tra le labbra.

Avere una maschera e uno snorkel (detto anche boccaglio, tubo, respiratore…) è una cosa fantastica perché ti permette di scoprire un nuovo mondo, uno che sta nascosto subito sotto il pelo dell’acqua.

Ecco qualche consiglio, per adulti e per bambini, su come scegliere una maschera che ti permetta di osservare tutto quello che c’è sott’acqua.

  1. Il vetro della maschera deve essere temperato.
  2. Il naso deve essere chiuso nel corpo della maschera, preferibilmente devi poterlo stringere dall’esterno con pollice e indice.
  3. Il bordo esterno deve essere a  “doppia gonna” in modo da non far entrare acqua e da aderire bene al viso.
  4. La maschera non deve essere molto grande, assicurati che la parte interna non finisca sul contorno degli occhi
  5. Per capire se la maschera è giusta per il tuo viso mettila al volto senza il cinghiolo e inspira dal naso. Se si incollerà al tuo volto senza dover continuamente inspirare significa che va bene. Come ulteriore controllo china il volto verso il basso continuando a inspirare, la maschera giusta non ti cadrà.
  6. Sappi che ci sono anche delle maschere con le lenti correttive, ma ricorda che in tutti i casi la maschera tende ad ingrandire gli oggetti da 1.25 a 1.33 volte.
  7. Una maschera molto grande (granfacciale) è da evitare perché quando vi immergete in apnea la pressione la schiaccerà contro il viso e sarà più difficile compensarla.
  8. Come si fa a compensare la maschera? Quando scendete in apnea per due o tre metri per vedere da vicino uno scoglio o un pesce sappiate che la maschera, per effetto dell’aumento della pressione, tenderà a schiacciarsi contro il viso. Per evitare questo fastidio basta espirare leggermente l’aria dal naso in modo che non si attacchi come una ventosa.
  9. La maschera si appanna? Il mio consiglio è di stendere all’interno dei vetri del dentifricio e lasciarlo riposare per tutta la notte o per qualche ora. Quando siete pronti sciacquate bene e divertitevi.
  10. Lo snorkel non deve essere ingoiato né mangiato, l’importante è che sia comodo in bocca.
  11. Lo snorkel deve avere una valvola di scarico che collabora allo svuotamento quando si riempi di acqua. In questo modo sarà più facile, quando si soffia dentro emergendo da una piccola immersione, svuotarlo.
  12. E’ bene che lo snorkel abbia un attacco rapido in modo da fissarlo e staccarlo con semplicità dal cinghiolo della maschera.
  13. Ricordati sempre di sciacquare la tua attrezzatura con acqua dolce.
  14. Ricorda che si vende anche solo il boccaglio del tuo snorkel in modo da poterlo cambiare se è vecchio, consumato o di colore marrone.
  15. Ti prego evita quelle maschere di ultima generazione grandi come il casco di un’astronauta, farai spaventare i pesci. Compra marche che da anni sono leader nel settore: Mares, Scubapro, Technisub-Aqualung, Cressi, Seac

P.S. Sono istruttore subacqueo OWI SSI n°3911-I e due stelle CMAS. Ho lavorato come istruttore a Ustica dal 2000 al 2005. Ho totalizzato più di 1000 immersioni. Il mio primo polpo l’ho preso quando avevo 9 anni a Capo Rizzuto insieme con mio padre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *