Il Collegio: programma tv per ragazzi e genitori

Il Collegio è un programma tv per ragazzi e genitori. 

Come funziona “Il Collegio”?
Prendete 18 teenager e catapultateli in un collegio del 1961 con l’obiettivo di conseguire la licenza media.
Fateli studiare materie come canto corale o economia domestica.
Privategli di smartphone e ogni altro strumento tecnologico e vedrete che alla fine daranno di matto.
Questo esperimento sociale è l’idea da cui parte il programma “Il Collegio.” che andrà in onda dal 26 Settembre ogni martedì su Rai2 in prima serata.
Secondo me come esperimento sociale è meglio del Grande Fratello o dell’Isola dei famosi.
Qui almeno i ragazzi possono fare un’esperienza vera e da casa si può provare a fare una discussione con i nostri figli.
Lasciamo perdere i meccanismi televisivi di spettacolarizzazione che forse ci saranno, ma cogliamo l’occasione per un confronto con uno stile educativo del passato. Può essere la possibilità di capire l’evoluzione educativa che c’è stata e perché no anche riconoscere i tratti di involuzione come la capacità, da parte dei genitori, di dire no o di far rispettare le regole senza molte deroghe.
Amo l’idea del dialogo con i figli, della partecipazione alle scelte e alla vita familiare, mi piace renderli autonomi e capaci di affrontare un errore, ma credo che siano ancora i genitori a dover educare, insieme alla comunità, e non i figli a scegliere la tipologia di modello educativo da seguire.
Vediamo se “Il Collegio” riuscirà ad accendere il dibattito.
Buona visione.

1 comment

  1. ReplySimone

    Ciao, mi trovi d’accordissimo sul fatto che siamo noi genitori a educare i propri figli e non loro a scegliere il modello educativo da seguire. Il confronto e il dialogo non dovrebbero mai mancare e, purtroppo, in una società che ci costringe a lavorare in due è molto più facile lasciar correre certi atteggiamenti dei figli piuttosto che stancarsi ancora di piu per stargli dietro insegnare loro la vita, gli sbagli, il rispetto.
    Un saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *