Film per la famiglia: Luis e gli alieni

Un film di animazione per tutta la famiglia: Luis e gli alieni.

Abbiamo visto in anteprima la storia di Luis, un dodicenne timido e introverso con un padre, ufologo, che lo trascura poiché sempre intento a scrutare il cielo alla ricerca di una vita extraterrestre.

La situazione familiare non è delle migliori visto che Luis vive da solo con il padre, il prof Sonntag, a causa delle perdita della mamma e così il preside della scuola cercherà di mandarlo nell’istituto gestito dalla inquietante signorina Sadiker.

Tutto cambia però quando dallo spazio tre goffi Alieni (Mog, Nag e Wabo), intercettano una televendita terrestre dell’imperdibile materassino massaggiante “Nubbi dubbi”. Ne vogliono uno a tutti i costi ed così finiscono per atterrare nei pressi della casa di Luis che incontreranno ben presto e con cui instaureranno una forte amicizia.

Gli alieni sono davvero divertenti, ma la cosa più interessante è il loro extrapotere: Hanno la capacità di mutare la loro forma a seconda della situazione. Quando ingeriscono un capello o un pelo di un altro essere vivente, come ad esempio un umano o un cane, ne prendono le sembianze. Però non riescono mai a trasformarsi in una copia identica al 100%, perciò spesso danno vita a delle situazioni piuttosto bizzarre.

La cosa che ci ha fatto molto ridere è il fucile del prof Sonntag, il papà di Luis, che immobilizza, avvolgendo di ghiaccio, cose e persone. Mi è sembrato di rivedere Elsa di Frozen. E a proposito di altri film, da non perdere il capello pazzo e l’abbigliamento del professore Sonntag che mi ha ricordato tanto il Dott.Brown di “Ritorno al Futuro”.

Quello che invece ci ha fatto riflettere è il potere dei tre simpatici alieni. Essere qualcun altro può aiutare a volte, ma spesso ci mette anche nei pasticci perché, come accade ai protagonisti, non si può essere mai perfettamente uguali e quindi la soggettività finisce per venire fuori.

Allora visto che, per quanto ci sforziamo di essere come alcuni miti o come quelli che invidiamo, il nostro essere finisce sempre per venire allo scoperto, tanto vale, sin dall’inizio, non avere paura di mostrarsi per come si è, anche se agli occhi degli altri possiamo sembrare degli ALIENI.

In ANTEPRIMA una clip del film per voi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *