Le coccole

Come fare le coccole“Bambini, andiamo sul lettone che mamma ci chiama per farci tutti un po’ di coccole“.

“Sì, alla caricaaaa”. 

“Fermi, mamma ci ha chiesto di essere tranquilli. Ricordate come si fanno?”

“Come?”

“Ci si abbraccia senza tuffarsi sull’altro, ci si bacia senza leccarsi, ci si guarda negli occhi senza soffiare, ci si accarezza senza fare il solletico”. 

Va bene”.

“Bravi. Adesso andiamo insieme a riempire la mamma di coccole”. 

A turno ci siamo abbracciati, accarezzati, baciati ed è stato bello ed intenso.

Ho pensato al giorno in cui, i miei figli, da grandi, avrebbero pensato a quei momenti e mi sono quasi commosso.

Poi però ad un certo punto il mio piede ha urtato involontariamente quello di DA2 che, abbracciato alla mamma, ha risposto con un leggero calcio. E’ stato prontamente sedato da una serie di baci, ma DA1, vedendo la scena, ha deciso che poteva mettere il suo piede sulla gamba della mamma. DA2 disturbato da questo gesto perché era il suo turno esclusivo con la mamma ha fatto partire un altro calcetto e così io mi per fare da paciere ho alzato la mia possente gamba tra i due. 

Immediatamente questo gesto è stato letto come una provocazione e così come dinanzi ad un totem, in stile “2001: Odissea nello spazio” si è scatenata la battaglia. DA1 e DA2 si sono scaraventati su di me nel tentativo di abbattere il totem erto per fare la pace. Sono iniziate le prime insofferenze di MPS che ha chiesto di nuovo tranquillità, ma ormai la lotta non aveva più freni. 

Con una mossa di arti marziali ho steso i bambini sotto di me e immobilizzati, a turno, li ho riempiti di baci al solletico. 

DA2 dopo essere riuscito a sfuggire ha impiegato tutte le sue forze per liberare il fratello e così mi sono ritrovato sulla schiena due cavalieri nel tentativo di domare un cavallo imbizzarrito. 

“Mamma, dove vai, vieni qui”. 

“Le coccole non si fanno così”. 

“Amore, ma perché c’è un manuale delle coccole?”

“Sicuramente non sono quelle che state facendo voi”.

“E chi lo dice. Sono gesti di affetto anche questi.Noi così ci divertiamo. E’ il nostro modo di farci le coccole”. 

“Ma è pericoloso”. 

“Chi ama corre sempre un rischio”. 

“Paraculo…tu e i tuoi figli maschi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *